Tutti pazzi per l’Euribor. Le prospettive e le attese delle Associazioni.
PUBBLICATO IL 12 APRILE 2018 IN SOS SOLDI 559

E' noto come il merito della scoperta del tasso Euribor truccato, in Europa, sia tutto dovuto a Andrea Sorgentone, il giovane avvocato abruzzese dell'associazione SOS Utenti che ha ottenuto dalla Commissione Europea la consegna e la pubblicazione della decisione del 4/12/2013, senza la quale non sarebbe possibile fare alcuna causa. Se oggi pendono in Italia numerosi giudizi, riguardo il ricalcolo degli interessi indicizzati all’Euribor, è solo merito della forza di volontà dell'Avv. Andrea Sorgentone e del sostegno della SOS Utenti, senza l'attività dei quali non sarebbe stato possibile far conoscere al grande pubblico la scottante questione, dai risvolti e dalle proporzioni ancora inimmaginabili. 
Nel frattempo, l'instancabile avvocato Sorgentone ha iniziato numerosi giudizi nei quali il Giudice si è già espresso e ha ammesso la CTU, ottenendo in un giudizio, in particolare, la consulenza pienamente favorevole (avendo in tutto confermato quanto richiesto in citazione) e a giorni uscirà la prima sentenza favorevole sul punto. 

Ma non solo, Andrea Sorgentone e la SOS Utenti sono passati alla fase EURIBOR.2 >

Ovvero, dopo aver scovato i documenti ufficiali e dopo aver affinato in modo perfetto le modalità per richiedere il rimborso degli interessi pagati dal 2005 al 2009, è in corso la pubblicazione del Libro di Sorgentone rivolto direttamente agli Utenti bancari (con linguaggio elementare), agli Avvocati (con preziose indicazioni su come impostare la domanda e i documenti da allegare) e agli stessi Giudici, essendo scritto con la precisa intenzione di indicare a tutti la strada da seguire affinché si formi un solido e meditato orientamento giurisprudenziale, così come accaduto per l’Anatocismo.


In ogni caso, l’Avv. Andrea Sorgentone e la SOS Utenti hanno prove documentali provenienti dalle massime autorità che dimostrano in modo definitivo come l’Euribor sia un vero e proprio "tasso di fantasia", non un "tasso di mercato", essendo "non oggettivo", slegato da effettive contrattazioni, proveniente da un’autorità che non dà nessuna garanzia di indipendenza, per cui sono già state intraprese cause per ricalcolare gli interessi al tasso legale sostitutivo, non solo per gli anni 2005 – 2009, ma per tutta la durata del contratto.

Siamo fieri di tutto questo. Sappiamo che è un importante successo.

Ma cosa c'entrano le altre associazioni , nel sottotitolo di questa pagina che recita: "EURIBOR e prospettive giudiziarie: Associazioni Meritevoli e Associazioni Ingannevoli"?
Beh, c'entrano per i raggiri ufficiali nell'attribuirsi, molte di esse, meriti che non hanno, soprattutto nel proporsi sull'argomento (spesso in questo come in altri ) come referenti di un processo che non sono in grado di assicurare o di gestire.
Il motivo per cui lo fanno? Sembrerebbe quello apparentemente semplice di voler calcare il solco del lavoro di altri, ovvero il nostro, per non apparire ultimi nella ricerca, nell'analisi e nella procedura di tematiche scottanti o salienti, ai fini del ristorno da parte degli Istituti di credito del maltolto agli utenti bancari. Fra tali associazioni brillano in primis, per protervia, proprio le diverse registrate e presenti nel CNCU, l'organo di tutela che si occupa di raccoglierle per "meriti". Ma sarebbe tutto da rivedere questo organo, viste e considerate le inattività di parecchie rappresentate da esso.  Comunque, in fila di collana, vogliamo proprio nominarle. In prima linea c'è l'Adusbef,  che non è una bef-fa per il nome che porta, come si potrebbe erroneamente pensare. La sua attività sarebbe centrata sulle questioni bancarie.  Ed è una associazione seria che corre spesso dietro al clamore delle scoperte nuove di altri studiosi, con l'ardire di attribuirsele nei più gettonati salotti o talkshow televisivi, dove spesso si vedono fogli sventolati come "pistole fumanti", per ipotetici delitti non meglio conosciuti contro i consumatori. Desideriamo mettere in guardia gli utenti bancari della nota maniera, di talune entità operanti diffusamente nel territorio nazionale, di attribuirsi rivendicazioni senza mai riportare il racconto dei successi o degli insuccessi. Questo non è scientifico, e anzi è molto pericoloso! 

Vogliamo ricordare come l'associazione SOS UTENTI metta a disposizione degli iscritti e degli utenti bancari in genere una Rete nazionale di Esperti Tecnici e Legali tutti seriamente formati, componenti del GiusLaB, il Laboratorio Giurimetrico Bancario, preordinati in primo luogo alla seria ricerca scientifica in materia e dopo la necessaria sperimentazione per la difesa rivendicativa degli indebiti, ovvero: dal Presidente Onorario Dott. Gennaro Baccile, dagli Avvocati Andrea Sorgentone, Roberto Di Napoli, Andrea Florindi, Savino Genovese, Vincenzo Cancrini, Emanuele Argento e Luigi Iosa, che sono gli esempi più noti. Numerosi gli altri professionisti e tecnici attivi all'interno, altrettanto preparati, sempre discreti e seriamente operativi (Gabriele Masiani, ad esempio), soprattutto privi di qualsiasi conflitto, come la "smania" dell'egocentrismo narcisistico, notoriamente dannosa.