In questa “Fase 2” di ribadita attenzione alle emergenze economiche, tra contributi e incentivi per le inibizioni causate dal Coronavirus, noi della SOS Utenti ci siamo organizzati per cercare di contribuire ad alleviare le sofferenze economiche degli associati.

Questi alcuni degli interventi previsti:

  1. Abbiamo ridotto la quota minima di iscrizione, passando da 50 a 30 euro annui;
  2. Abbiamo, senza alcun costo diagnostico, deciso di esaminare a chi lo richiede i contratti riferiti alle cessioni del quinto dello stipendio (CSQ), per individuare quelli che hanno un valore subito realizzabile, con liquidazione di qualche centinaio di euro, senza alcun impegno e rischio per l’associato, grazie alla sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea dell’11/09/2019, Caso Lexitor;
  3. Esaminiamo attentamente, senza alcuna spesa diagnostica, per tutti gli utenti che hanno stipulato contratti di mutuo con la Banca BHW, la possibilità di riavere interessi illegittimi già pagati, ovvero la riduzione dell’importo della rata da pagare.

Al termine del periodo di Lockdown, la quota associativa sarà ripristinata a 50 euro l’anno e i servizi gratuiti sopra elencati saranno nuovamente trattati dai nostri partner professionisti secondo i normali costi di mercato diramati dal listino condiviso.

Per iscriversi, basterà seguire le indicazioni sulla destra, e contattarci all’indirizzo mail info@sosutenti.net, con la email alla quale vorrai ricevere i servizi sopra elencati.

Come sempre, speriamo che questi nuovi servizi siano di interesse e utili, e saremo contenti, se lo vorrai, di ricevere un tuo feedback, scrivendoci a info@sosutenti.net o chiamandoci al N. Verde 800 090 327, da rete fissa, o allo 085 9066235 anche da rete mobile.

Per molto altro, rimani aggiornato sul nostro sito www.sosutenti.net!

Effettua un bonifico a

SOS UTENTI
IBAN: IT 23 R 08968 68760 000060330626
presso BCC Sangro Teatina – Agenzia di Canosa Sannita

con causale “Quota di iscrizione alla SOS Utenti“, o compila il modulo di seguito.

*Di solito i servizi dei punti 2. e 3. sono normalmente in vendita presso i nostri partner ai richiedenti. Durante l’emergenza da Coronavirus, vogliamo dare ai nostri associati o iscritti la possibilità di ricevere gratuitamente tali servizi, in un’area di privilegio assistenziale.