In questa “Fase 2” di ribadita attenzione alle emergenze economiche, tra contributi e incentivi per le inibizioni causate dal Coronavirus, noi della SOS Utenti ci siamo organizzati per cercare di contribuire ad alleviare le sofferenze economiche degli associati.

Questi alcuni degli interventi previsti:

  1. Abbiamo ridotto la quota minima di iscrizione a 50 Euro;
  2. Abbiamo, senza alcun costo diagnostico per l’associato, deciso di esaminare a chi lo richieda i contratti riferiti alle cessioni del quinto dello stipendio (CSQ), per individuare quelli che hanno un valore realizzabile subito, con liquidazione di qualche centinaio di euro senza alcun impegno e rischio per l’associato, grazie alla sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea dell’11/09/2019, Caso Lexitor;
  3. Esaminiamo attentamente, per tutti gli utenti che hanno stipulato contratti di mutuo con la Banca BHW – senza attribuire spese iniziali di diagnostica – la possibilità di riavere interessi illegittimi già pagati, ovvero la riduzione dell’importo della rata da pagare alla Banca.

Al termine del periodo di Lockdown i servizi gratuiti sopra elencati saranno nuovamente trattati dai nostri partner professionisti secondo i normali costi di mercato diramati dal listino condiviso.

Per iscriversi, basterà seguire le indicazioni sulla destra, e contattarci all’indirizzo mail info@sosutenti.net, con la email alla quale vorrai ricevere i servizi sopra elencati.

Come sempre, speriamo che questi nuovi servizi siano di interesse e utili, e saremo contenti, se lo vorrai, di ricevere un tuo feedback, scrivendoci a info@sosutenti.net o chiamandoci al N. Verde 800 090 327, da rete fissa, o allo 085 9066235 anche da rete mobile.

Per molto altro, rimani aggiornato sul nostro sito www.sosutenti.net!

Effettua un bonifico a

SOS UTENTI
IBAN: IT 23 R 08968 68760 000060330626
presso BCC Sangro Teatina – Agenzia di Canosa Sannita

con causale “Quota di iscrizione alla SOS Utenti“, o compila il modulo di seguito.

*Di solito i servizi dei punti 2. e 3. sono in vendita ai richiedenti presso i nostri partner. Durante l’emergenza da Coronavirus, vogliamo dare ai nostri associati o iscritti la possibilità di ricevere gratuitamente tali servizi, in un’area di privilegio assistenziale.